FUSIONE DELLE UNITA’ IMMOBILIARI OBBLIGHI E BENEFICI

ID Proprietà: 16018
Italy
Osservatori Immobiliari
  • 8
  • 0

Descrizione

I benefici non valgono per gli immobili di lusso

La causa
La registrazione della variazione al Catasto
Si può beneficiare dei bonus legati alla prima casa quando si accorpano due unità immobiliari distinte?

La risposta è sì.

Due unità distinte che vengono unite per essere utilizzate come unica casa dal proprietario permettono di godere delle agevolazioni della prima casa, a patto che il nuovo immobile che si formerà dalla fusione dei due alloggi precedentemente distinti non dia vita a un’immobile di lusso.

I benefici non valgono per gli immobili di lusso
A far emergere queste affermazioni è stata una recente sentenza della commissione tributaria regionale delle Marche che, con la sentenza n. 725 del 17 giugno scorso, ha chiarito che i benefici per l’acquisto della prima casa possono essere estesi ad alloggi risultanti dall’unione di più unità immobiliari.

Come spiegavamo poc’anzi conta che l’immobile nato dalla somma non possa essere considerato di lusso per numero di stanze e altre caratteristiche definite per legge quali ad esempio una superficie utile complessiva superiore a 200 metri quadrati, la presenza di una piscina di almeno 80 metri quadrati di superficie o campi da tennis con sottofondo drenato di superficie non inferiore a 650 metri quadrati.

Leggi Anche: CONFEDILIZIA: COME RIVALUTARE IL MERCATO IMMOBILIARE

La causa
La causa che ha portato a tale sentenza riguardava due coniugi che avevano acquistato due distinte unità immobiliari e avevano richiesto per entrambe le agevolazioni “prima casa” in materia di imposta di registro, ipotecaria e catastale.

Davanti al notaio gli sposi avevano dichiarato il loro desiderio di dare vita a un’unica abitazione destinata alla famiglia, accorpando le due unità. Dal momento che l’impegno di accorpamento delle predette unità immobiliari non era stato portato a termine, l’ufficio, con avviso di liquidazione, aveva revocato le agevolazioni fiscali e richiesto il pagamento della relativa tassazione, dell’imposta di registro liquidata e delle imposte ipocatastali.

La registrazione della variazione al Catasto
Per poter beneficiare delle agevolazioni prima casa è necessario portare a termine l’accorpamento e fare comunicazione di variazione per fusione presso il Catasto che, a questo punto, avrà la possibilità di esercitare i suoi poteri di controllo.

Informazioni

Nessuna informazione.

Immobili simili

Nessun immobile simile